Laboratorio di trasformazione

“Fuori dal barattolo” è il nuovo progetto di Cascina Biblioteca avviato durante la fine dell’estate in Cascina Nibai! Da qualche settimana abbiamo lavorato per avviare il laboratorio di trasformazione di prodotti agricoli che ha previsto:

  • la ristrutturazione dei locali e l’adeguamento degli impianti nel rispetto delle normative vigenti;
  • l’acquisto e l’installazione della linea di produzione con attrezzature e banco multifunzione per cottura, pastorizzazione e sterilizzazione; i macchinari sono all’avanguardia, in parte semiautomatici e dotati di software piuttosto complessi che garantiscono un controllo perfetto delle temperature e di una serie di parametri che permettono di evitare qualunque tipo di contaminazione nel prodotto;
  • un percorso di formazione per gli operatori: oltre all’attività prevista, gli operatori frequenteranno il corso HACCP e saranno monitorati da un tecnico alimentare
  • l’impiego di persone svantaggiate: come sempre per Cascina Biblioteca, non manca il risvolto sociale perché accanto a persone esperte e formate, lavoreranno anche persone con fragilità che verranno coinvolte nel progetto. In particolare, all’interno del laboratorio saranno inserite persone con disturbi dello spettro autistico e sindrome di Asperger, sia attraverso lo strumento degli inserimenti lavorativi, sia attivando attività formative con i nostri centri diurni specialistici.

Il nome “fuori dal barattolo” nasce proprio da lì, da quella sorta di gabbia di vetro che è l’autismo, che mette una barriera invisibile alle relazioni. Ma questo progetto ci permette di supportare le persone ad “uscire dal barattolo”.

Questo percorso permetterà alla cooperativa, che da diversi anni produce ortaggi e qualche frutto, di trasformarli e commercializzare conserve, confetture, succhi e composte: la lavorazione di prodotti orticoli e autoprodotti e frutta acquistata, aumenterà la “shelf life” delle coltivazioni e valorizzerà gli eccessi di produzioni stagionali.

A breve potrete quindi gustare tanti prodotti “made in Cascina Nibai”: confetture di zucca, succhi di melone, zucchine sott’olio, confetture di peperoni al vino, passata di pomodoro e molto altro ancora, sapendo che sono prodotti di qualità e che fanno bene non solo a chi li mangia, perché offrono opportunità di impiego per persone svantaggiate. Stay tuned!

Il progetto “Fuori dal barattolo” è importante non solo per il settore agricolo di Cascina Biblioteca, ma anche perché come sempre per la nostra cooperativa, ha importanti risvolti sociali: accanto a persone esperte e formate, lavoreranno anche persone con fragilità che verranno coinvolte nel progetto. In particolare, all’interno del laboratorio saranno inserite persone con disturbi dello spettro autistico e sindrome di Asperger, sia attraverso lo strumento degli inserimenti lavorativi, sia attivando attività formative con i nostri centri diurni specialistici come il CDD Ferraris Autismo di Milano.

Il nome “fuori dal barattolo” nasce proprio da lì, perché in fondo l’autismo può essere visto anche come una sorta di gabbia di vetro che mette una barriera invisibile alle relazioni. E noi vogliamo supportare le persone ad “uscire dal barattolo”.

Grazie al lavoro dei colleghi di Cascina Nibai e del settore agricolo di Cascina Biblioteca potrete gustare confetture di zucca, succhi di melone, zucchine sott’olio, confetture di peperoni. Hanno tutti alcune caratteristiche in comune:

  • sono prodotti di qualità, perché la materia prima è composta da ortaggi biologici dei nostri campi;
  • sono prodotti solidali, perché fanno bene a chi li mangia, ma anche a chi li produce perché offrono opportunità di impiego a persone fragili che possono lavorare e conquistare l’autonomia.